Blog: http://JurnalidiSicilia.ilcannocchiale.it

U ponti (cu traduzioni p'i continentali)

U ponti                                                      

 

Parran’i fari u ponti di lu strittu.

Pari ca li miliardi su stanziati

e manca sulu pi quattru deputati

p’a realizzazione d’u prugittu.

 

Essennu c’a Calabria collegati

putemu dir’u munnu finarmenti

di fari parti di lu continenti:

Finiu a nostra sorti d’isolati!

 

Cussì, quannu p’emigrari vui partiti

‘n c’è bisognu d’aspittari a traghetta.

A Messina c’è u ponti chi v’aspetta

e ‘n Germania rittu rittu vi nni iti.

 

 

ll ponte

 

Parlano di fare il ponte sullo stretto.

Sembra che i miliardi son stanziati

e manca solo per quattro deputati

per la realizzazione del progetto.

 

Essendo con la Calabria collegati

possiamo dire al mondo finalmente

di fare parte del continente:

Finì la nostra sorte d’isolati!

 

Così, quando emigranti voi partite

non c’è bisogno d’aspettare la traghetta.

A Messina c’è il ponte che v’aspetta

e in Germania dritto dritto ve ne andate.

 

Pubblicato il 24/8/2003 alle 10.11 nella rubrica Poesii.

Il Cannocchiale, il mondo visto dal web