.
Annunci online

  JurnalidiSicilia [ Periodicu di notizi ‘n sicilianu ]
         

 

* * * * * * * * * *

Un populu,

diventa poviru e servu,

quannu ci arrobbanu a lingua

addutata di patri:

è persu pi sempri.

(Ignazio Buttitta)

 

**********

Picchì semu ca:

- pi difenniri 'a lingua siciliana

- pi falla canusciri

- pi falla rinasciri

 **********

 

 


26 ottobre 2003

Addina chi camina torna c'a vozza china

 

 

 

 

 

'A vozza è 'a sacca d'i polli, unni arrisettanu 'u manciari pi poi fallu passari a picca a picca n'u stomacu.

 

‘U significatu è:

P'aviri risultati bisogna movisi e iri firriannu.

 

Traduzione p’i continentali:

 

La gallina che va in giro torna a sera con la sacca piena.

 

'Vozza ' è la sacca ventrale (tra esofago e stomaco) dove i polli sistemano il cibo che poi introducono a poco a poco nello stomaco.

 

Significa:

Per ottenere risultati occorre muoversi, andare in giro, darsi da fare.

 




permalink | inviato da il 26/10/2003 alle 12:12 | Leggi i commenti e commenta questo postcommenti (4) | Versione per la stampa


sfoglia     settembre        novembre
 


Ultime cose
Il mio profilo



Lingua siciliana
Le Catacombe dei Cappuccini
Palermo e dintorni
Meusa


Blog letto 1 volte

Feed RSS di questo blog Rss 2.0
Feed ATOM di questo blog Atom